Francesca Coluccini

Francesca Coluccini Psicoterapeuta Sessuologa

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

 

Eiaculazione precoce, mancanza di erezione, mancanza di desiderio, paura della penetrazione, dolore nei rapporti sessuali, perdita dell’erezione, assenza di orgasmo sono fra le problematiche sessuali di cui mi occupo.

Se hai il dubbio di soffrire di una problematica psicologica, per avere un primo orientamento puoi provare a rispondere al questionario di seguito indicato.

 

Questionario di autovalutazione
relativo alle principali disfunzioni sessuali

 

Provi a rispondere alle seguenti domande:

  • Ritieni di avere fantasie sessuali e desiderio di attività sessuale carenti o assenti?
  • Cerchi di evitare i contatti sessuali genitali con il partner ?
  • Hai notato incapacità o difficoltà a raggiungere o mantenere fino al completamento dell’attività sessuale un’adeguata risposta di eccitazione sessuale?
  • Hai notato un ritardo o assenza dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale?
  • Hai dolore genitale associato al rapporto sessuale?
  • (Per gli uomini) Ti senti preoccupato dal fatto che la velocità dell’eiaculazione lasci insoddisfatta la sua partner?
  • (Per gli uomini) Hai notato una persistente o ricorrente impossibilità a raggiungere o mantenere un’erezione adeguata fino al completamento dell’attività sessuale?
  • (Per le donne) Nel corso del rapporto sessuale o attraverso l’autoerotismo ritieni impossibile la penetrazione?

 

Se hai risposto “si” anche solo ad una delle domande riportate sopra chiediti:

Questo problema mi causa qualche disagio o difficoltà interpersonale?

 

 

Se anche a questa domanda hai risposto in modo affermativo puoi richiedere un colloquio di approfondimento con uno psicoterapeuta-sessuologo per valutare con lui, in modo più dettagliato, la problematica.

 

 

Tutte le problematiche riconducibili alle domande sopra riportate possono avere cause o con-cause di natura psicologica, emotiva o relazionale e possono essere tutte risolvibili se si interviene in modo mirato. Non necessariamente richiedono farmaci per essere risolte.

 

Quanto deve durare un rapporto sessuale?

Quanto deve durare un rapporto sessuale?

 

 

Quale deve essere la durata di un rapporto sessuale? Si possono davvero definire i tempi al di sotto e al di sopra dei quali le cose non funzionano più? Le ricerche recenti ci danno qualche risposta, ma non vorremmo che questi dati venissero presi troppo alla lettera, né che il rapporto sessuale si semplificasse ad una performance a tempo. L’intento della nostra ricerca è proprio quello di tranquillizzare le coppie e molti uomini che vivono in maniera ossessiva la loro vita sessuale. È necessario ricordare che la durata dell’atto sessuale è notevolmente diversa da coppia a coppia e dipende dalla scambievolezza dei singoli individui.

Ogni generalizzazione legata all’ideale durata del rapporto sessuale dovrebbe essere sempre valutata criticamente in quanto non è il tempo che definisce un rapporto sessuale ma la sua qualità. Una buona sessualità include qualunque modalità di condivisione del piacere che favorisca la soddisfazione personale e di coppia che prescinde dalla durata del rapporto sessuale stesso; i film mostrano spesso una sessualità impulsiva, penetrativa e con prestazioni sessuali perfette. Per fortuna chi ha un minimo di esperienza sessuale piacevole sa che le cose variano molto e dipendono da moltissimi fattori soggettivi e relazionali.

(fonte: Chiara Simonelli) 

 

http://sesso.blogautore.espresso.repubblica.it/2014/08/10/quanto-deve-durare-un-rapporto-sessuale/

Francesca Coluccini psicologa psicoterapeuta sessuologa ad Ancona e a Jesi